• Dott. Paolo Del Gallo

    Oculista e Chirurgia Estetica
  • Onestà e Professionalità

  • La prevenzione è importante

  • Diagnostica OTC di nuova generazione ad altissima risoluzione

  • Novità: studio dello strato delle cellule gaglionari

prev next

Trattamento Medico della Degenerazione Maculare Legata all’Età (AMD)

AMD secca e integratori alimentari

 

Purtroppo, in questo momento non esiste un unico trattamento dimostrato efficace per la forma secca della degenerazione maculare. Tuttavia, un ampio studio scientifico ha dimostrato che le vitamine antiossidanti e lo zinco possono ridurre l'incidenza di degenerazione maculare in alcune persone in modo da rallentare la sua progressione verso stadi più avanzati.

Lo studio Age-Related Eye Disease Study 2 (AREDS2) ha dimostrato che tra le persone ad alto rischio per lo sviluppo dello stadio avanzato, ovvero, la degenerazione maculare umida (come ad esempio quelli che hanno grandi quantità di drusen al fondo oculare, o che hanno una perdita significativa di visione in almeno un occhio ), prendendo un integratore alimentare di vitamina C, vitamina E, luteina e la zeaxantina, insieme allo zinco, si riduce di almeno il 25 percento il rischio di progressione verso stadi avanzati della degenerazione maculare. Durante il corso dello studio non è emerso che gli integratori forniscano un beneficio terapeutico  alle persone con degenerazione maculare iniziale o senza evidenza di malattia.

L’integrazione di alcuni nutrienti si è dimostrato utile nel ridurre il rischio di progressione verso gli stadi avanzati di AMD:

·       Vitamina C                                     500 mg

·       Vitamina E                                     400 IU

·       Luteina                                            10 mg

·       Zeaxantina                                     2 mg

·       Ossido di Zinco                            80 mg

·       Rame (come ossido rameico) 2mg (per evitare carenza di rame, che può essere associato all’assunzione di elevate quantità di zinco).

Un altro grande studio sulle donne ha dimostrato un beneficio terapeutico nell’ assumere acido folico e vitamine B6 e B12.

Altri studi hanno dimostrato che mangiare verdure a foglia verde scuro e giallo, arancio e altra frutta e verdura colorati, ricchi di luteina e zeaxantina, può ridurre il rischio di sviluppare la degenerazione maculare.

Queste vitamine e minerali sono raccomandati in specifiche quantità giornaliere in aggiunta ad una dieta sana ed equilibrata. Alcune persone potrebbero non voler prendere grandi dosi di antiossidanti e zinco a causa di motivi di salute.

E 'molto importante ricordare che gli integratori vitaminici non sono una cura per la degenerazione maculare, né possono ripristinare la visione già compromessa dalla malattia. Tuttavia, gli importi specifici di questi integratori hanno un ruolo chiave nell'aiutare alcune persone ad alto rischio per lo sviluppo della AMD avanzata (umida)  a conservare la loro visione.

 

Trattamento della degenerazione maculare senile umida

Il Trattamento  della forma umida di degenerazione maculare può comportare l'uso di un trattamento anti-VEGF, trattamento laser termico o terapia fotodinamica (PDT). 

Il trattamento della degenerazione maculare umida riduce (ma in generale non elimina)  il rischio di una grave perdita della visione.

 

Trattamento con iniezione di farmaci anti-VEGF per la degenerazione maculare umida

Un modo comune per trattare la degenerazione maculare umida è rivolto verso una specifica sostanza chimica che induce a crescere sotto la retina i vasi sanguigni anomali. Questo prodotto chimico è chiamato fattore di crescita vascolare endoteliale, o VEGF. Diversi nuovi trattamenti farmacologici (chiamati farmaci anti-VEGF) in grado di bloccare il VEGF sono stati sviluppati per l’AMD. Il blocco del VEGF riduce la crescita dei vasi sanguigni anomali, rallentandone la diffusione ed aiuta a rallentare la perdita della vista e, in alcuni casi, migliora la visione.

In alcuni casi, si potrà rendere necessario combinare il trattamento anti-VEGF con altre terapie. Questo dipenderà dalla condizione specifica della degenerazione maculare nel singolo paziente.

 

Il trattamento laser per la degenerazione maculare umida

Un'altra forma di trattamento per la degenerazione maculare senile umida è con il laser termico. Il trattamento laser di solito una procedura ambulatoriale.

Il fascio laser è un fascio focalizzato di luce ad alta energia, che produce una piccola bruciatura quando colpisce l'area della retina da trattare. Questo impatto distrugge i vasi sanguigni anomali, previene ulteriori perdite di fluidi dal sangue negli spazi interstiziali, di sanguinamento e della loro crescita anomala.

Successivamente al trattamento laser, la sensazione di visione offuscata può essere più evidente di prima del trattamento, ma spesso si stabilizzerà entro poche settimane.  Dove è avvenuto il trattamento si forma una cicatrice, che dà la sensazione di un un punto cieco permanente che potrebbe essere importante nel campo visivo del paziente.

Di solito i vasi sanguigni anomali vengono distrutti dal trattamento laser. Tuttavia, è probabile che il 50 percento dei pazienti con degenerazione maculare umida che ricevono questa procedura laser avrà bisogno di un nuovo trattamento entro trattamento entro tre-cinque anni. L’uso quotidiano della griglia di Amsler può essere utile e poco costoso per monitorare i cambiamenti della visione dopo il trattamento.

 

La terapia fotodinamica (PDT)

In alcuni casi, può essere un'opzione un altro tipo di trattamento per la degenerazione maculare umida, chiamata terapia fotodinamica o PDT. Questa terapia utilizza una combinazione di un farmaco fotoattivabile chiamato fotosensibilizzatore e uno speciale laser a bassa potenza per trattare la degenerazione maculare umida proprio al centro della macula.

Questa procedura viene eseguita in modo ambulatoriale. Il farmaco fotosensibile viene iniettato in una vena del braccio, dove viaggia attraverso il corpo, compresi i vasi anomali dietro la macula centrale. La luce laser a bassa potenza viene indirizzata direttamente sui vasi anormali, attivando il farmaco, che provoca danni specificamente a quei vasi sanguigni indesiderati.

Dopo PDT, i vasi sanguigni anormali si possono riaprire, quindi possono essere richiesti trattamenti multipli.

Cosa succede quando la degenerazione maculare non può essere trattata?

E’ importante ricordare che solo circa il 10% di tutti i casi di AMD sono di tipo umido e circa il 75% di questi casi non può essere trattata. Le persone con i sintomi di AMD secca o umida che non possono essere trattati non diventeranno ciechi poiché potranno ancora usare la visione periferica.

Se si è affetti da degenerazione maculare incurabile, èpossibile sfruttare al meglio la visione residua  con l'aiuto di speciali dispositivi per ipovedenti e servizi di riabilitazione,. Le persone con problemi di vista possono imparare nuove strategie per le proprie attività quotidiane e vivere in modo indipendente. 

Mentre è possibile fare poco per migliorare la vista dei pazienti con AMD, una diagnosi precoce può consentire di rallentare il grado di perdita visiva. 

La chiave per rallentare la perdita della vista consiste nella diagnosi precoce della degenerazione maculare, nel monitorarne i sintomi e nel sottoporsi a controlli oculistici regolari. E’ possibile mantenere uno stile di vita piacevole anche con degenerazione maculare.

 

Degenerazione maculare e Ipovisione

 

Visione di riabilitazione e di sostegno

Con le tecniche di riabilitazione della visione, le persone con problemi di vista possono imparare nuove strategie per svolgere le proprie attività quotidiane. Con le nuove tecniche ed i dispositivi per ipovedenti, le persone con perdita grave della visione possono riacquistare la fiducia in loro stessi e vivere, quindi, in modo indipendente.

Le persone con problemi di vista possono trovare un aiuto se entrano in una nuova logica di aiuto di squadra che comporta alcune figure professionali:

·                       Oculista

·                       Specialista in ipovisione

·                       Insegnante di Riabilitazione

·                       Assistente sociale

Questo processo di riabilitazione può essere un periodo difficile e frustrante che richiede pazienza, pratica, la giusta motivazione ed il supporto del proprio medico, specialista dell’ipovisione, la famiglia e gli amici. La ricompensa, tuttavia, può essere grande.

 

Ausili per ipovedenti per la degenerazione maculare

Ci sono molti dispositivi specificamente progettati per aiutare a migliorare la visione delle persone ipovedenti. Sono disponibili diversi dispositivi per compiti diversi. Un professionista qualificato può aiutare a capire quale dispositivo sia migliore per le esigenze particolari dei pazienti. La formazione e la pratica sono importanti anche per diventare abili nell'uso dei vari dispositivi.

Dispositivi ottici ipovedenti. 

I dispositivi ottici per ipovedenti utilizzano lenti per ingrandire gli oggetti, rendendoli più facili da vedere. Il potere della lente dell'obiettivo dipenderà dalla visione del singolo paziente e dalla dimensione dell'oggetto da stampare o da vedere.

Occhiali da ingrandimento.

Sono più forti degli occhiali normali. Essi possono essere utilizzati per la visione per vicino, come la lettura, infilare un ago, o qualsiasi attività che richieda una visione dettagliata. La pagina o l'oggetto stampato devono essere tenuti più vicino del solito al fine di mantenere le immagini a fuoco. Uno dei vantaggi degli occhiali d'ingrandimento è che le mani restano libere per tenere il materiale da lettura o eseguire compiti.

Sistemi di ingrandimento  manuali. 

Sono familiari alla maggior parte delle persone e sono disponibili con diversi poteri d’ingrandimento. Il materiale di lettura non è necessariamente tenuto vicino al viso come con gli occhiali d'ingrandimento e alcuni modelli sono dotati di un sistema d’illuminazione interno. Lenti di ingrandimento di alta qualità e ad alta potenza sono spesso disponibili solo nei negozi specializzati o tramite i professionisti della riabilitazione visiva.

image001

Sistemi d’ ingrandimento da tavolo. 

Si poggiano direttamente sul materiale da lettura, posizionando l'obiettivo alla giusta distanza dalla pagina. La possibilità di avere le mani libere dalla pagina è utile per i pazienti con un tremore o con l'artrite delle mani.

 

Telescopi. 

Sono usati per vedere oggetti o leggere le lettere che sono lontano. Possono essere tenuti in mano come un paio di binocoli regolari o montati su un paio di occhiali.

 

Ingranditori video. 

Sono dispositivi elettronici che utilizzano una macchina fotografica o lo schermo di un televisore per ingrandire del materiale stampato, le immagini o piccoli oggetti. Sono regolabili e possono migliorare il materiale di lettura in modi diversi - per esempio realizzando la stampa in modo più scuro (maggiore contrasto). 

La tecnologia è in rapida evoluzione e dispositivi elettronici stanno diventando sempre più piccoli, più portatili e più facili da usare. Alcuni possono anche essere utilizzati sia per lontano che per vicino.

 

Altri dispositivi e tecniche di ipovisione

Ci sono numerosi ausili per ipovedenti, dispositivi e tecniche per contribuire a rendere più facili le attività quotidiane, tra cui:

·           I libri elettronici, lettori di e-book e audiolibri

·           Libri con caratteri di grandi dimensioni, giornali, riviste, carte da gioco e assegni bancari

·           Telefoni, termostati, orologi ad alto contrasto e telecomandi, orologi parlanti, timer, libri e dispositivi medici

·           I computer che possono ingrandire (su schermo o su carta) qualsiasi materiale stampato o un'immagine, o che leggono ad alta voce ciò che viene visualizzato sullo schermo

 

Illuminazione e abbagliamento

Una buona illuminazione ed il controllo dell'abbagliamento sono molto importanti per le persone con problemi di vista.  Dovrebbe sempre essere usata una luce brillante durante la lettura e la sua posizione deve essere regolata per la massima visibilità senza abbagliare. 

Lampadine più potenti in aree a bassa illuminazione può consentire attività come cucinare, vestirsi e camminare su e giù per le scale. 

Indossare un cappello a tesa larga o occhiali da sole avvolgenti può proteggere gli occhi dalla luce artificiale abbagliante e fastidiosa o dalla luce solare.